L’obiettivo di questo blog è renderti sempre più consapevole della risposta alla domanda: Cos’è il marketing?

In particolare, cos’è il Marketing per un Mental Coach?

Un giorno ho avuto una folgorazione.
Per condividerla con te, ho prima bisogno che tu pensi alle posate.

Esatto immagina di essere seduto/a a tavola con davanti il piatto e le tre posate classiche: Cucchiaio, Forchetta e Coltello.

DOMANDA: Qual è l’unica di queste posate che non serve a metterti del cibo in bocca?

Facile: il coltello.

Si tratta dell’unica posata che non ti porta un vantaggio diretto (cibo in bocca), ma che è fondamentale per poter creare le condizioni affinché si possano mangiare tante tipologie di alimenti.

Ok, mi rendo conto che rispondere “Un coltello” alla domanda “Cos’è il Marketing” non sia proprio intuitivo, ma pensaci.

Il tempo che investi nel progettare le tue strategie, lo stesso che passi a documentarti su questo blog, i soldi che spendi per consulenze, libri, plug-in, o anche le risore che investi nella tua formazione e crescita… non ti portano un vantaggio diretto: entrate economiche.

Un Mental Coach, idealmente, dovrebbe dedicare tutto il suo tempo (a disposizione) a erogare Coaching o a (sempre più) fare corsi, quelle sono le attività che portano a un vantaggio diretto: un entrata economica.
Nella metafora, rappresentano la forchetta e il cucchiaio.

Ma come appare chiaro, senza il coltello è possibile mangiare diverse tipologie di cibo, ma se ne tralasciano un buon 80%.

Le risorse che investi nel marketing, sono fondamentali affinché tu possa veicolare sempre di più il tuo valore e la qualità del tuo operato e far sì che progressivamente tu possa allocare sempre meno tempo al marketing e sempre più all’erogazione dei tuoi servizi.

Non sarà mai zero: sicuramente conosci esempi di Marche famosissime, che devono il loro successo più al marketing che alla qualità dei loro prodotti.

Vuoi un esempio?
Le scarpe da corsa della Nike.
Sono un runner e ti posso garantire che c’è un abisso tra quelle e marche come Brooks, Soucony, Newton… ma non c’è paragone con le vendite.

Quindi cos’è il Marketing?

Spero con questa metafora di esserti riuscito a farti comprendere ancora meglio l’importanza e l’ampiezza del concetto di Marketing.

Ma visto che non c’è nulla come l’apprendimento esperienziale, ti propongo questo un esercizio diviso in due varianti, scegli tu quale.

ESERCIZIO DIFFICILE: Senza Coltello.

Per una settimana, devi mangiare cibo senza usare il coltello.
Attenzione: non devi fare il cavernicolo e addentare una bistecca strappandola con i denti, ma devi mangiare solo cibi che ti consentono di non dover utilizzare il coltello.

ESERCIZIO FACILE: Segna quante volete usi il coltello.

Per una settimana, segnati quante volte utilizzi il coltello per poter mangiare un qualcosa.
Attenzione: non per quanto lo usi, ma quanto il coltello è stato fondamentale per poter mangiare qual cibi.
Ad esempio, quando si mangia la pizza, il coltello lo si può utilizzare per pochi secondi per dividerla in spicchi e poi impiegare molto tempo a mangiarla, ma senza quel coltello non sarebbe stato possibile farlo.

Il risultato di entrambi gli esercizi ti stupirà al punto tale che ti sarà tutto molto più chiaro.

Soprattutto sarà più facile rispondere alla domanda: Cos’è il marketing?.