Ok, se sei qui, o non hai letto l’articolo FACEBOOK PER COACH: Fan page sì o no in cui ti sconsiglio di aprire una FAN PAGE agli inizi, oppure l’hai letto ma te ne sei fregato, oppure non sei affatto agli inizi e il mercato ti riconosce una certa importanza e quindi hai del seguito.
Aprire una Fan Page è facilissimo, ma gestirla è tutt’altro.

#1. Che nome dargi?

Se gli devi dare il tuo nome e non hai un numero di amici superiore ai 5.000, fidati di me: NON APRIRLA. Ma anzi, leggi questo articolo in cui ti spiego come gestire al meglio il tuo profilo personale.
Se sei un professionista riconosciuto dal mercato e quindi con del seguito, dalle pure il tuo nome.
L’ideale, a mio avviso, è di creare un brand che identifichi una filosofia, in questo modo le persone sono più “leggere” nel mettere un MI PIACE, che no è più a te ma a un concetto/filosofia/movimento/aggregatore di contenuti, che apprezzano.
Tu, in quanto creatore del concetto sarai strettamente legato a esso e le persone che mettono MI PIACE lo sanno perfettamente.
Ad esempio io ho creato CoachingBreak che è un “concept” che oltre a dare strumenti di marketing per i Mental Coach Professionisti e aspiranti tali, ha un taglio ironico, divertente e leggero. La famosa differenza tra SERIO e SERIOSO.

#2. Cosa postare?

Su questo si apre un filone lunghissimo, che tratterò nel dettaglio, ma non qui.
Per ora quello che ti serve sapere è che NON devi condividere i post che metti sul tuo profilo personale e viceversa, altrimenti perché dovrei seguirti sulla tua FAN PAGE?
Sono certo che ti sarà capitato di avere amici con delle FAN PAGE (proprie o della propria azienda) e vedere sulla tua bacheca un post messo dalla fan page e immediatamente dopo lo stesso post condiviso dal profilo personale, o viceversa.
Successo? Ne sono certo!
Che sensazione ti da? RIDONDANZA?
Ti dico che cosa dice a me: sei a caccia di click immediati e quindi posti su più posti possibile sperando di avere più click!
La realtà è che molto spesso tra i MI PIACE ci sono solo i tuoi amici… Quindi l’effetto è semplicemente di intasare la bacheca altrui, cosa che non dà sicuramente una bella sensazione.
Quindi sulla tua FAN PAGE, non devi postare ciò che metti sul tuo profilo personale, ma anzi devi mettere cose inedite, contenti extra, video, foto, link ad articoli del tuo blog e/o di blog altrui ma che ti sono piaciuti. Consiglia delle letture, o dei film da vedere… Fai domande e dai risposte.
Sulla tua FAN PAGE devi dare cose che non dai da nessun’altra parte e ovviamente che siano in linea con la tua filosofia di fare coaching, con la tua NICCHIA.
A proposito di NICCHIA, ti consiglio vivamente di leggere l’articolo: XXX

#3. Ogni quanto aggiornarla?

Quotidianamente… Ripeto QUO-TI-DI-NA-MEN-TE.
So perfettamente che ci sono giorni in cui hai più tempo e trovi cose fighissime da condividere e altri in cui non trovi nulla o semplicemente non hai tempo. Mi succede ogni giorno.
Nel tempo ho imparato che non servono più di due post al giorno, uno al mattino e uno al pomeriggio. Se ne hai solo uno, mettilo al mattino, meglio se entro le 9.00.
Se ne hai di più, ottimo! Facebook ti dà la possibilità di programmare i post e metterti avanti.
NB: se posti articoli altrui, oppure se utilizzi foto che hai visto online di altri professionisti o semplicemente di amici, cita sempre la fonte. Un po’ per correttezza, ma soprattutto perché chi si vede citato, GODE COME UN PAZZO e la sua autostima schizza alle stelle. Alla peggio i metterà un MI PIACE, oppure potrebbe commentare… O si ti va bene potrebbe condividere il post. Ma al 100% ti sarai guadagnato/a un social amico.
Inoltre una PAGINA FAN ti consente di fare pubblicità, ma per ora stai fermo/a. Tieni quei soldi in tasca… Ti serviranno per cose più utili.

Ps: ti ribadisco che credo che all’inizio e fino a quando non ti sei generato/a un certo seguito, sia moooolto meglio non aprire una PAGINA FAN, ma semplicemente utilizzare in modo più professionale il tuo profilo personale. LEGGI QUESTO ARTICOLO dove ti spiego esattamente il perché.