Con l’ultimo articolo del 2012, voglio condividere l’ultimo dei grandi insegnamenti che mi ha lasciato pochi giorni fa una persona che ha significato tanto nella mia vita.

Era il dicembre 2006 quando mi ha fatto un colloquio di lavoro di 2 ore e da lì a poco è diventato il mio bossosservarlo quotidianamente è stato un privilegio e una scuola di crescita unica.

Grandissima parte della mia professionalità la devo a lui!

Ecco “il suopunto di partenza di ogni sua decisione… la sua “alfa”… spero che sia per te di buon auspicio per un fantastico 2013.

Un passo di un libro

DON JUAN: Tutto è solo una strada tra tantissime possibili. Devi sempre tenere a mente che è solo una strada; se senti che non devi seguirla non devi restare con essa a nessuna condizione. Per raggiungere una chiarezza del genere devi condurre una vita disciplinata. Solo allora saprai che qualsiasi strada è solo una strada e che non c’è nessun affronto, a sé stessi e agli altri, nel lasciarla andare se questo è ciò che il tuo cuore ti dice di fare. Ma il tuo desiderio di insistere sulla strada o di abbandonarla deve essere libero dalla paura o dall’ambizione.

Ti avverto. Guarda ogni strada attentamente e deliberatamente. Mettila alla prova tutte le volte che lo ritieni necessario. Quindi poni a te stesso, e a te stesso soltanto, una domanda. Questa è una domanda posta solo da un uomo molto vecchio. Il mio benefattore me l’ha detta una volta quando ero giovane, e il mio sangue era troppo vigoroso perché la comprendessi. Ora la comprendo. Ti dirò che cosa è: “Questa strada ha un cuore?” Tutte le strade sono uguali; non portano da nessuna parte. Sono strade che passano attraverso la boscaglia o che vanno nella boscaglia. Nella vita posso dire di aver percorso strade lunghe, molto lunghe, ma io non sono da nessuna parte. La domanda del mio benefattore adesso ha un significato: “Questa strada ha un cuore”? Se lo ha la strada è buona. Se non lo ha non serve a niente. Entrambe le strade non portano da alcuna parte, ma una ha un cuore e l’altra no. Una porta ad un viaggio lieto; finché la segui sei una cosa sola con essa. L’altra ti farà maledire la tua vita. Una ti rende forte; l’altra ti indebolisce.

CARLOS CASTANEDA: Ma come si fa a sapere quando un sentiero ha un cuore, don Juan?

DON JUAN: Prima di inoltrarti in esso poniti la seguente domanda: “Questa strada ha un cuore?” Se la risposta è no, lo saprai, e allora dovrai scegliere un altro sentiero.

CARLOS CASTANEDA: Ma come faccio a capirlo?

DON JUAN: È una cosa che si sente. Il problema è che nessuno si pone questa domanda, e quando un uomo si accorge di aver intrapreso una strada senza cuore, essa è pronta per ucciderlo. Arrivati a quel punto, sono pochi quelli che si fermano a riflettere e abbandonano la strada.

CARLOS CASTANEDA: Cosa devo fare per formulare la domanda nel modo giusto, don Juan?

DON JUAN: Fallo e basta.

CARLOS CASTANEDA: Quello che vorrei sapere è se esiste un metodo per non mentire a noi stessi credendo che la risposta sia positiva quando in realtà non lo è.

DON JUAN: Perché dovresti mentire?

CARLOS CASTANEDA: Forse perché in quel momento la strada sembra piacevole e divertente.

DON JUAN: Sciocchezze. Una strada senza cuore non è mai piacevole. Devi lavorare duramente anche per intraprenderla. D’altra parte è facile seguire una strada che ha un cuore, perché amarla non ti costa fatica.

Tratto dal libro: “Gli insegnamenti di Don Juan” di Carlos Castaneda

 

La mia strada ha un cuore?

Sì, assolutamente sì… e il 2012 è stato ricco di cose magnifiche e solo una strada con un cuore può avermi portato qui.

Solo, non me lo ero mai chiesto… non ne avevo la consapevolezza.

Per me è stato un magnifico REGALO capire che la mia strada ha un cuore… ma tutto passa attraverso questa domanda: “Questa strada ha un cuore?

Non puoi mentire a te stesso… se la risposta non è solo SI, ma anche “Sì, ma…”… cambialail tuo cuore è altrove e ti sta chiamando!

Grazie mille boss… anzi Amico Mio!

In bocca al lupo per la tua nuova strada… spero che presto possa incrociare di nuovo la mia!

Pacci & Giuse… This is Teamwork!

Keep running.

Giuse.